IL CASO

Il sindaco di Gela all’Asp: sull’ospedale promesse non mantenute

di

GELA. Da un lato c’è il sindaco, Domenico Messinese, che con la sua fascia tricolore protesta davanti all’ospedale perché sostiene che le promesse fatte dai vertici dell’Asp non sono state mantenute e dall’altro c’è il manager dell’Azienda Sanitaria Provinciale, Carmelo Iacono che dice di avere la coscienza a posto e di essere soddisfatto di tutto quello che ha fatto per Gela.

Il primo cittadino, ieri mattina, si è svegliato e dopo essersi posizionato sotto un gazebo, collocato davanti all’ospedale “Vittorio Emanuele”, ha elencato i motivi del suo sit – in. Reparti ridotti al lumicino, tagli finanziari, carenza di personale, disparità di trattamento con il capoluogo dell’ex provincia, sono solo alcune delle questioni sollevate da Messinese.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X